SANT‘ANGELO A SCALA

Storia e caratteristiche

Sant’Angelo deve le sue origini all’antica città tardo-romana di Ascula, di recente scoperta in località Malfedana, e poi alla chiesetta longobarda di San Michele nella grotta oggi occupata da una piccola abbazia dedicata a San Silvestro Papa.
La Baronia di questo importante Castello passa alla storia per aver dato i natali a Papa Paolo IV, della nobile famiglia dei Carafa che qui fece sorgere, a metà del 1500, il monastero dell’Incoronata affidandone la costruzione a Giulio Nardonensis.

Santuario di San Silvestro

Oggi sono ancora visitabili gli antichi monasteri di San Silvestro, da poco ristrutturato, raggiungibile lungo un sentiero montuoso pedonale, e dell’Incoronata del quale però non restano che i ruderi dopo la distruzione, avvenuta nel 1806, da parte dei Francesi alla ricerca del brigante Fra’ Diavolo che qui si nascondeva coi Camaldolesi.
Di interesse sono le antiche processioni dedicate a San Michele e San Silvestro che, legate alle sagre, alla storia e alla cultura, stanno facendo del piccolo paese di Sant’Angelo un punto turistico importante dopo la ricostruzione che ha ridato luce ai palazzi baronali e alle casette del 1800.

Pin It on Pinterest

Share This